fbpx
Ariete

Ariete

«Non ti addolorare per quelli che sono partiti; questo ti riporta indietro; emergi dall’oscurità a una gloria più luminosa, vieni, ti prendiamo le mani» (Atharva-Veda, 8.1.8).

Luna piena in Ariete al 25 di questo mese! 

È un buon momento di svolta e, sapendolo sfruttare come un piccolo nuovo inizio, ti aiuterà a dirigerti verso una condizione più piacevole e favorevole.  

Non è un momento facilissimo con la quadratura di Saturno, specie per i nati nella prima decade, ma da tutto si può imparare. Saturno in fondo non richiede altro che pulizia. La pulizia, śaucha, è un requisito base dello yoga, catalogato tra i cinque niyama nello yoga di Patanjali. I niyama sono regole da adottare e praticare per migliorare se stessi. Śaucha è la pulizia fisica e mentale. Si attua ripulendo il corpo con la dieta e varie tecniche di purificazione, e ripulendo la mente lasciando andare tutto ciò che non serve più, tutti i pensieri ossessivi, tutti gli attaccamenti mentali. 

È un’ottima occasione, Ariete, per imparare a lasciar andare e viaggiare più leggeri verso il nuovo. Preparati con questa breve sequenza: 

Natarāja-āsana, posizione dei re dei danzatori, ovvero di Śiva danzante. Re dei danzatori è uno dei nomi attribuito a Śiva ed è legato all’immagine mitologica di Śiva che balla sul mondo la sua anandatandava, ovvero la danza della beatitudine, che simboleggia i cicli di creazione e distruzione. Tutto muore e si rigenera, occorre saper lasciar andare per aprirsi al nuovo che nasce. // 1 min. per lato.

Paścimottāna-āsana, posizione dell’allungamento della parte occidentale o posteriore del corpo. Visto che lo scopo è la capacità di abbandonarsi, usa pure un sostegno dove appoggiare la fronte, senza cercare l’allungamento, senza cercare niente. Se sei capace di lasciarti andare, la sensazione di rilassamento è magnifica! // Da 1 a 5 minuti.

Visualizzazione. Siediti in una posizione meditativa. Prendi un momento per rilassare tutti i muscoli. Immagina una montagna con un prato. Visualizza una cascata e un ruscelletto di acqua limpida, trasparente, bassa. Vai vicino alla cascata, osservala, ascoltane il rumore, i profumi intorno; immergiti nell’acqua: nella cascata o nel ruscello che scorre un po’ più sotto. Pensa alle cose che ti danno più fastidio, problemi fisici e mentali, pensa che quest’acqua che scorre porti via le cose che ti danno fastidio. Lasciati ripulire da quest’acqua limpida di montagna. Infine esci dalla cascata o dal ruscello, osserva le sensazioni dopo il lavaggio. // Da 5 a 10 minuti.

TEMPO TOTALE: da 8 a 17 minuti.

MANTRA del MESE: «Lascia andare» .

 

 

 

 

 

 

ATTENZIONE: le singole tecniche possono presentare controindicazioni. Informarsi adeguatamente prima di eseguirle. Chiedere al proprio insegnante per la corretta esecuzione. I tempi consigliati sono indicativi, adeguare sempre la pratica ai propri tempi e limiti. Non forzare mai, le posizioni devono essere comode e stabili! Per qualsiasi dubbio lascia un commento qua sotto! 

2 commenti

  1. Luisa

    Oroscopo giusto per questo momento! “Lasciare andare” i pensieri, le emozioni, i ricordi e le ossessioni non è facile, ma è sicuramente un buon inizio per essere più sereni e più leggeri.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: