fbpx
Leone

Leone

«Perciò, o Grande Devi! Qualsiasi somma di denaro sia guadagnata dal lavoro individuale della persona, deve essere tenuto per sé; la persona che lo ottiene dovrebbe esserne l’unico proprietario e nessun altro» (Mahānirvāna Tantra, 12.101).

Attenzione agli affari! 

Giove, il pianeta della fortuna, è in quadratura e Marte, il pianeta delle controversie, è in opposizione. Mi sembra chiaro, Leone, che devi portare attenzione alla sfera del lavoro. I nodi verranno al pettine questo mese e non sarai dell’umore migliore per affrontarli. Il momento dei conti potrebbe anche rivelarsi positivo, ma in ogni caso attenzione a non creare ora inutili controversie che avranno conseguenze sul futuro.

Se l’India brahmanica disdegnava la materia, il Tantrismo conferisce alla materia grande dignità terrena e spirituale. Occorre essere ben fondati sul piano terreno e trovare un equilibrio (una congiunzione) tra spirito e materia (Śiva e Śakti) per aprire la strada della realizzazione spirituale. 

Difendi, Leone, la tua posizione, ma attenzione a non prevaricare e a non cadere preda dell’ego. Lavora sull’equilibrio con questa sequenza: 

Ardha-Matsyendra-āsana, posizione parziale del saggio Matsyendra. La capacità di ruotare su ogni lato indica la disponibilità ad aprirsi verso gli altri. Nello stesso tempo la posizione fa sentire tutta la sua fierezza e dignità. Porta gioia e buon umore. // 1-2 min. per lato.

Vriksha-āsana, posizione dell’albero. Se hai lavorato bene su di te, se sei sicuro del tuo operato, non vacillerai. Il cuore aperto e le gambe ben radicate ti insegneranno a rimanere concentrato e tollerare i momenti difficili. // 1 min. per lato.

Mālā-āsana, posizione della ghirlanda. Raccogli le energie e impara la pazienza. Gli orientali si mettono spesso in questa posizione quando devono aspettare. // 1-2 min.

TEMPO TOTALE: da 5 a 8 minuti.

MANTRA del MESE: «Pazienza».

 

 

 

 

 

ATTENZIONE: le singole tecniche possono presentare controindicazioni. Informarsi adeguatamente prima di eseguirle. Chiedere al proprio insegnante per la corretta esecuzione. I tempi consigliati sono indicativi, adeguare sempre la pratica ai propri tempi e limiti. Non forzare mai, le posizioni devono essere comode e stabili! Per qualsiasi dubbio lascia un commento qua sotto!