Pesci

«La snellezza del corpo, la lucentezza nel viso, la chiarezza della voce, la luminosità degli occhi, la libertà dai disturbi, il controllo sull’eiaculazione del seme, la stimolazione del fuoco gastrico e la purificazione delle Nadi sono i segni del successo nello hatha-yoga» (Hathayoga-pradīpikā, II.78).

Un po’ di stanchezza!

L’opposizione del Sole e la congiunzione di Nettuno concorrono per creare spossatezza e stanchezza. La forma fisica non è al massimo e il rischio è che questo renda i Pesci un po’ nervosi. Infatti anche il pianeta della comunicazione, Mercurio, è in opposizione. La buona notizia è che le carte in tavola cambiano presto, basta aspettare il 23 di questo stesso mese. 

Si dice che gli yogin pratichino lo hatha-yoga per vivere più a lungo. Questo non significa che sono attaccati alla vita. Essi vogliono solamente aumentare la probabilità di riuscire a ottenere la realizzazione in questa stessa vita e per questo hanno bisogno di più tempo a disposizione. Obiettivamente lo yoga migliora la salute generale, alleviando molti disturbi. 

In questo momento di fatica, Pesci, affidati alla pratica yoga. Ti darà energia fisica e mentale.  

Mantieniti in forma con questa sequenza:

Jātharaparivartana-āsana, posizione di rotazione dell’addome. Una posizione rilassante e di grande aiuto, specie per il mal di schiena e i disturbi digestivi. // 2-3 min. per lato.

Vriksha-āsana, posizione dell’albero. Oltre a rafforzare le gambe e allungare la colonna vertebrale, dona una grande senso di calma, placando le ansie, e aiutare a centrarsi in se stessi.  // 1 min. per lato.

Anuloma-Viloma prānāyāma, letteralmente respiro naturale-innaturale, detto anche nādī-śuddhi o nādī-śodhana, ovvero purificazione dei canali.  Questa tecnica aiuta ad equilibrare il corpo in tutti i suoi aspetti: dal metabolismo al sistema nervoso, dalla circolazione alla respirazione. Cerca di espirare nel doppio del tempo dell’inspiro! // Da 3 a 10 min.

TEMPO TOTALE:  Da 9 a 18 min.

MANTRA del MESE: «Lam Vam Ram».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ATTENZIONE: le singole tecniche possono presentare controindicazioni. Informarsi adeguatamente prima di eseguirle. Chiedere al proprio insegnante per la corretta esecuzione. I tempi consigliati sono indicativi, adeguare sempre la pratica ai propri tempi e limiti. Non forzare mai, le posizioni devono essere comode e stabili! Per qualsiasi dubbio lascia un commento qua sotto!