fbpx
Scorpione

Scorpione

«La mente si rischiara coltivando gli atteggiamenti dell’amicizia, della compassione, della lietezza e dell’indifferenza rispettivamente nei riguardi della felicità, della miseria, della virtù e del vizio» (Yoga-Sūtra, I.33).

Un turbine di emozioni! 

È un quadro astrologico molto ricco quello dello Scorpione questo mese. I nati nella prima decade sentono gli effetti di sballottamento di Urano. Fortuna che c’è un Giove amico, che dovrebbe mettere in luce le possibilità positive dei cambiamenti inaspettati. L’opposizione di Marte colpirà tutte le decadi. Peccato essere nervosi quando Venere e Nettuno rendono idilliaco il rapporto con il partner e con le persone in generale. 

Secondo il Vedanta il desiderio (kama) è un flusso di pensieri verso un determinato oggetto (materiale o immateriale). Un ostacolo che disturbi il flusso (come una diga devia la corrente di un fiume) attira necessariamente la nostra attenzione obbligandoci a distogliere il pensiero dall’oggetto desiderato. È così che si genera la rabbia (krodha). La rabbia incontrollata porta allucinazione (moha). La realizzazione del desiderio d’altro canto porta avidità (lobha), ovvero la brama di averne sempre di più, che a sua volta genera arroganza (mada) verso chi ne ha meno e invidia (matsarya) nei confronti di chi ne ha di più. Infine si sviluppa la paura (bhaya) di perdere ciò che si è ottenuto. 

Attento, Scorpione, alle turbolenze di questo mese. Non perdere un’occasione di sincera comunione con gli altri! Mantieniti centrato con questa sequenza: 

Simha-āsana, posizione del leone. Se proprio senti del nervosismo e il bisogno di sbraitare contro qualcuno, sfogati con questa posizione. // 1 min.

Ardhachandra—āsana, posizione della mezza luna. Osserva le fasi della vita, accetta i cambiamenti come un arricchimento. // 1-2 min. per lato.

Concentrazione. Siediti  in una posizione meditativa e prenditi del tempo per rilassare tutti i muscoli. Pensa a tutti gli eventi della giornata, ciò che hai detto, fatto, sentito e come hai reagito a tali eventi, le emozioni che hai vissuto, anche le più sottili, le sfumature…fino al momento in cui sei arrivato qui a sederti. Osserva come ti senti adesso. // Da 5 a 15 min.

TEMPO TOTALE: da 7 a 18 minuti.

MANTRA del MESE: «Io sono con gli altri».

 

 

 

 

 

 

 

ATTENZIONE: le singole tecniche possono presentare controindicazioni. Informarsi adeguatamente prima di eseguirle. Chiedere al proprio insegnante per la corretta esecuzione. I tempi consigliati sono indicativi, adeguare sempre la pratica ai propri tempi e limiti. Non forzare mai, le posizioni devono essere comode e stabili! Per qualsiasi dubbio lascia un commento qua sotto!

 

Un commento

I commenti sono chiusi.