fbpx
Scorpione

Notice: Trying to access array offset on value of type null in /home/gildagia/public_html/wp-content/themes/fluida-plus/includes/loop.php on line 270

Scorpione

«Anche chi è sapiente agisce in modo consono alla propria natura. Gli esseri assecondano la natura: reprimerla a che servirebbe?» (Bhagavad-gītā, III.33).

Buon Compleanno Scorpione!

Il mese comincia con il Sole e Giove dalla tua parte. Se consideri che il tuo compleanno è il tuo personale capodanno, l’inizio del mese è un ottimo momento per stilare i propositi dell’anno a venire. Tra l’altro dovresti ritrovare un po’ di stabilità con Urano che lascia la sua opposizione per qualche mese. Da metà mese poi hai anche Marte dalla tua, quindi le energie necessarie per cominciare a trasformare i propositi in realtà.   

La radice sanscrita kr dà origine a diverse parole e concetti fondamentali nella filosofia yoga: 1. karma, inteso come bagaglio che ci portiamo dietro dalle vite precedenti e che determina la spinta all’azione che a sua volta lega ad altre vite; karma-yoga, l’idea di agire senza attaccarsi ai frutti; kriyā, le azioni di purificazione dello hatha-yoga, che mirano a togliere l’indolenza e le tossine dal corpo; kriyā-yoga, lo yoga dell’azione o preliminare, requisito fondamentale per intraprendere qualsiasi cammino. 

Rifletti su quella radice, Scorpione, perché ogni suo derivato può esserti utile in questo momento. 

Preparati all’azione con questa sequenza: 

Bhujanga-āsana, posizione del serpente. Il serpente cambia periodicamente la pelle e per questo è simbolo di rigenerazione. Pensa di trasformarti ora in quello che vuoi diventare. Ti accorgerai che lo sei già! // Da 30 sec. a 1 min.

Utkata-āsana, letteralmente posizione instabile, ma conosciuto anche come posizione potente e seggiola yoghica. Forte e saldo sulle tue gambe, fai il punto su di te, cerca di capire cosa vuoi.  // Da 30 sec. a 1 min.

Sankalpa. Rilassati una posizione meditativa. Prenditi del tempo per rilassare tutti i muscoli. Connettiti col cuore e ascolta qual è il desiderio più profondo che emerge. Chiediti cosa c’è dietro quel desiderio, immagina come sarebbe la tua vita con quella realizzazione, come ti sentiresti. Analizza il desiderio nella sua origine e pensa se in fondo non hai già i mezzi per realizzarlo. Quindi formula una breve frase affermativa e con il verbo al tempo presente, che riassume quello che puoi fare ora in funzione del tuo desiderio. Ripetila nella mente come un mantra per un po’ e portala sempre con te in un angolo della mente e del cuore. // Da 5 a 15 min.   

TEMPO TOTALE: da 7 a 17 minuti.

MANTRA del MESE: «Ricorda il sankalpa».

 

 

 

 

ATTENZIONE: le singole tecniche possono presentare controindicazioni. Informarsi adeguatamente prima di eseguirle. Chiedere al proprio insegnante per la corretta esecuzione. I tempi consigliati sono indicativi, adeguare sempre la pratica ai propri tempi e limiti. Non forzare mai, le posizioni devono essere comode e stabili! Per qualsiasi dubbio lascia un commento qua sotto!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: