fbpx
Bilancia

Bilancia

«Chi vede in ogni essere l’Anima Suprema (Īśvaram), ovunque la stessa, non si lascia trascinare dalla mente alla degradazione. Si avvicina così alla destinazione trascendentale» (Bhagavad-gītā, 13.29)

Una svolta critica! 

Urano disturba di nuovo gli ultimi nati della Bilancia chiedendo cambiamenti coraggiosi. Sulle prime decadi pesa invece la quadratura di Saturno che porta un po’ di scoraggiamento per le avversità che mettono ostacoli ai progetti. Anche la salute fisica non è al massimo. Devi rimanere tranquillo per non aggravare con i pensieri lo stato di salute. Stai gettando le basi per un nuovo futuro, è necessario quindi che tu rimanga forte e fiduciosa. La Luna congiunta al tuo Sole a Capodanno ti aiuterà a ricaricarti positivamente per i propositi del Nuovo Anno. 

Īśvara è uno spirito particolare, un’Anima Superiore a tutte le altre, superiori persino agli dei creatori come Brahma. Īśvara si trova ovunque in ogni cosa e allo stesso tempo non è toccato da niente. Negli Yoga-sūtra si prescrive l’Īśvara-pranidhāna, ovvero l’abbandono a Īśvara, come pratica preliminare e fondamentale nel percorso verso la realizzazione. In termini più semplice si può tradurre questo pranidhāna, questo abbandono, come un atto di fede, di fiducia. Tutto è pervaso da Īśvara, ciò che accade è in funzione di Īśvara e ha senso nell’ottica della totalità. 

Rimani fiduciosa Bilancia. Mantieni la calma e la tranquillità e impegnati per costruire il tuo futuro, anche se a volte ti sembra difficile. 

Aumenta la fiducia con questa breve sequenza: 

Dhārmika-āsana, posizione del devoto. C’è qualcosa più grande di te, che spesso decide per te. Pensa che decide il meglio per te, per la tua evoluzione.  // Da 1 a 3 min.

Vriksha-āsana, posizione dell’albero. Stabile sulle tue gambe, come sai essere tu. Centrato su te stesso, ma con il cuore aperto all’altro. Affonda bene le tue radici e potrai affrontare anche le tempeste. // 1 min. per lato.

Ujjāyī prānāyāma, respiro che dà la vittoria o respiro vittorioso. Seduto in posizione comoda meditativa, respira, ascolta il respiro lento e profondo. Paziente e calmo. Utilizza questo respiro anche durante il giorno in qualsiasi posizione per chiarire e stabilizzare la mente. Cerca di espirare nel doppio del tempo dell’inspiro! // Da 3 a 6 min.

TEMPO TOTALE: da 6 a 11 minuti.

MANTRA del MESE: «Ho fiducia».

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: