fbpx
Ariete

Ariete

«Chiudi la bocca, muovi la punta della lingua verso il palato, e assapora lentamente il nettare (che scorre dal loto dai mille petali). Questa è la manduki-mudrā, gesto della rana» (Gheranda-samhitā, 3.62).

Dirompente!

Attenzione all’accumulo di energie, Ariete. Con la forza di Urano e la congiunzione di Marte può essere un mese esplosivo che sovverte l’ordine delle cose, ma anche con il rischio di fare danni. Saturno, Il Sole e Mercurio in quadratura rendono il periodo critico e mettono alla prova la pazienza e forza interiore. Il trigono di Giove, sebbene positivo, porta il rischio di esaltarti ancora di più. Fortuna che almeno Venere porta armonia e compensa eventuali attriti nelle relazioni. 

L’amrita è il nettare dell’immortalità che stilla dalla calotta cranica, nel punto detto chandra-mandala, al centro del settimo chakra, il sahashrāra. Dalla cima della testa, l’amrita scende nella gola e da qui all’addome, dove viene bruciato dal fuoco gastrico. La morte sopravviene quando tutto il nettare è bruciato. Le tecniche dello hatha-yoga, le mudrā in particolare, sono pensate e eseguite per evitare il più possibile il consumo dell’amrita. 

Il consiglio, Ariete, è di sfogare le energie in eccesso con un po’ di attività fisica, ma senza “bruciarti”. Delle belle passeggiate all’aria aperta sarebbero l’ideale. 

Trova un tonico anche nello yoga con questa breve sequenza: 

Chaturangadanda-āsana, posizione del bastone su quattro punti. Sentiti forte e stabile allo stesso tempo. // Da 30 sec a 1 min.  

Trikona-āsana, posizione del triangolo. Stabilisci un tuo equilibrio, una proporzione tra le tue parti. Cerca apertura e armonia. // 1-2 min. per lato.

Manduki-mudrā, gesto della rana. Con la bocca chiusa, rovescia la lingua, in modo che la punta tocchi il palato superiore. Mantieni la concentrazione sulle sensazioni della punta della lingua// 1-2 min.

TEMPO TOTALE: da 4 a 7 minuti.

MANTRA del MESE: «So ham».