fbpx
Cancro

Cancro

Sii creativo! 

«Se lo swara lunare fluisce mentre si fa la domanda, allora ci sarà un compromesso. Se è lo swara solare a fluire, allora sappi che ci sarà guerra» (Shiva-svarodhaya, 263).

Lo svara (o swara) è nel contesto dello Shiva-svarodhaya il flusso respiratorio. Se il flusso è soprattuto nella narice destra, la persona sarà presumibilmente molto attiva, a volte agitata. Questo potrebbe accaderti, Cancro, nella prima metà del mese. L’opposizione di Saturno e Venere e la quadratura di Marte possono causare conflitti, irritabilità, se non proprio la fine di una relazione (specie per i nati nella seconda decade). Se ti agiti, non farai altro che peggiorare la situazione ( «ci sarà guerra»!). Per ovviare a questa reazione, considera un altro significato interessante della parola svara: una nota nella serie dell’ottava musicale. Lo svara, dalla radice sanscrita svr «suonare», si riferisce dunque all’antico concetto indiano di tono musicale e rappresenta l’unità con cui si eseguono i solfeggi e si costruiscono i raga, le melodie. 

Dunque quelle stesse energie, quel flusso, può essere impiegato in tanti modi, Cancro. Scorrendo nella narice destra, può lasciarti agitato oppure, visto che le narici non hanno un chiasmo, ma rispondono direttamente all’emisfero corrispondente, puoi sfruttare l’attivazione dell’emisfero destro per dare vita a qualcosa di nuovo. Visto che a fine mese il Sole ti chiederà di fare un bilancio della tua vita e Mercurio ti spingerà a essere produttivo, metti da parte la pigrizia e l’abbattimento e cerca di essere creativo! 

Bastano pochi minuti di pratica al giorno per trovare ispirazione:  

Ardha-Matsyendra-āsana, posizione parziale del saggio Matsyendra. Osserva la situazione da tutti i punti di vista. La posizione porta gioia e buon umore.  // 1-2 min. per lato.

Brāhmarī-prānāyāma, respiro dell’ape nera. Emetti un suono in espirazione come di una mosca che ti ronza intorno alle orecchie. Rilassa i nervi e la mente e favorisce la concentrazione. // 1-2 min. 

Visualizzazione. Rilassati in una posizione meditativa. Prenditi del tempo per rilassare tutti i muscoli. Immagina di essere seduto su un tappeto volante. Si innalza da terra e ti porta fuori dalla casa, verso il cielo, verso il sole. L’aria è piacevole, i raggi del sole ti scaldano. Passi sopra l’oceano. A un certo punto vedi un’isola, osservane la forma. Decidi di scendere. È un posto sereno, tranquillo. Cammini sulla spiaggia. Il mare è calmo. Ci sei solo tu e puoi fare quello che vuoi: esplorare l’isola, entrare in acqua, rilassarti, ecc. Quando è il momento di tornare, riprendi il tuo tappeto e torna in volo verso il luogo da cui sei venuto. Ti ritrovi di nuovo nella stanza rilassato in posizione meditativa. Osserva come ti senti. // Da 5 a 15 min.

TEMPO TOTALE: da 8 a 21 minuti.

MANTRA del MESE: «Creo la mia melodia».

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: