fbpx
Sagittario

Sagittario

 Sii ragionevole! 

«La felicità che nasce dalla chiara discriminazione percettiva della realizzazione del Sé, è chiamata sattvica. In principio sembra veleno, ma alla fine è come nettare. La felicità che nasce dall’unione dei sensi con la materia è chiamata rajasica. In principio sembra nettare, ma alla fine è come veleno» (Bhagavad-gītā, 18.37-38). 

Il rajas è un aspetto dell’esistenza che determina l’attività, spesso l’iperattività. Il fuoco è rajas, il movimento veloce è rajas, la voglia di strafare è rajas. È proprio questo l’unico neo di questo periodo, Sagittario. Per diversi mesi, infatti, potrai godere dell’aspetto positivo di Giove. Ti darà entusiasmo, ottimismo e buona salute. È il momento buono per far partire nuovi progetti. L’unico aspetto negativo di questo transito è una certa tendenza a strafare con il rischio di investire energie o soldi in un modo che porterà poi perdite invece che successi. Insomma, Sagittario, non metterti in testa idee esagerate, anche perché il lungo transito di Nettuno in quadratura mette a rischio la lucidità e la capacità di far scelte corrette. 

Cerca invece di coltivare il sattva, che è la modalità più armoniosa dell’esistenza. Sii ragionevole e insieme ai nuovi progetti, acquisisci qualche nuova sana abitudine. È il momento buono per fare attività fisica, visto che anche Marte ti dà energia. Un atteggiamento sattvico ti aiuterà anche a superare qualche sfida di fine mese che potresti vivere come una seccatura. 

Lo yoga mira al sattva. Anche solo pochi minuti al giorno ti portano in questa direzione: 

Trikona-āsana, posizione del triangolo. Una posizione armoniosa e da bilanciare su un lato e sull’altro. Un esempio di equilibrio e stabilità. Dà il senso della base, ma porta dinamismo con misura e attenzione. // 1 -2 min. per lato.

Vriksha-āsana, posizione dell’albero. Un modo per riportare la calma e l’equilibrio interiore. // 1 min. per lato.

Anuloma-Viloma prānāyāma, letteralmente respiro naturale-innaturale, detto anche nādī-śuddhi o nādī-śodhana, ovvero purificazione dei canali.  Questa tecnica aiuta ad equilibrare il corpo in tutti i suoi aspetti: dal metabolismo al sistema nervoso, dalla circolazione alla respirazione. Cerca di espirare nel doppio del tempo dell’inspiro! // Da 3 a 10 min.

TEMPO TOTALE: da 7 a 16 minuti.

MANTRA del MESE: «Sii ragionevole».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: