Ariete

Definisci te stesso! 

«(Si dovrebbe così meditare:) quando i miei desideri non producono conoscenza, allora cosa sono? Infatti essendo assorto nell’essenza Io sono, e identificandomi con quella, allora si diventa quella».  (Vijñāna Bhairava Tantra, 97, Dhāranā su “Chi sono?”).

Forse questo sūtra non ti è così chiaro, così come non è chiara e stabile la tua situazione nei primi giorni del mese. Tranquillo, si risolverà presto, ma c’è bisogno di un po’ di impegno da parte tua. Il trigono di Giove ti prepara al tuo compleanno con positività, salute e potenziale creativo che ti porteranno nuove idee per il tuo Nuovo Anno. Devi però mantenere una certa dose di realismo e oggettività. Hai una serie di pianeti che ti chiede di guardarti dentro per cercare di capire chi sei, cosa vuoi. Puoi pensare che gli sforzi che fai non servono a nulla, ma è solo un tuo pessimismo legato a ferite del passato. 

Dunque torna alla dhāranā della citazione. Chi vuoi essere, Ariete? Chi vuoi diventare? Quello che hai fatto finora e quello che stai facendo corrisponde veramente ai tuoi desideri, all’espressione della parte più vera di te? Sono grandi domande, alla base di tutto il percorso dello yoga. Approfitta della positività del Sole e di Giove per costruirti un nuovo futuro e definire te stesso.

Questi pochi esercizi possono aiutarti a capire di più te stesso: 

Kurma-āsana, posizione della tartaruga. Rilassati e osserva dove vanno i tuoi pensieri. // 1- 2 min.  

Utkata-āsana, letteralmente posizione instabile, ma conosciuto come posizione potente e anche seggiola yoghica. Forte e saldo sulle tue gambe, prova a rilassarti in questa instabilità e in questo sforzo. Fai il punto su di te.  // Da 30 sec. a 1 min.

Concentrazione. Siediti in una posizione meditativa. Metti un fiore davanti a te. Vero, se possibile, altrimenti l’immagine di un fiore. Prendi del tempo per rilassare tutta la muscolatura. Poi contempla il colore e la forma del fiore. Pensa alla sua consistenza, osserva la sua bellezza. Pensa al processo con cui nasce, come si forma, come sboccia. Pensa a come la sua forma è necessaria alla sua funzione. // Da 5 a 15 min. 

TEMPO TOTALE: da 7 a 18 minuti.

MANTRA del MESE: «Definisco la mia rotta».