Leone

Acintya – Impensabile

«(Questo) non dovrebbe essere affatto considerato (come al di là di se stessi), né dovrebbe essere considerato (come se stessi); né ponderato (come qualificato); ma dovrebbe essere considerato (come se stesso); quando lo si vede libero da ogni parzialità, allora si diventerà davvero il Brahman.» (Amritabindu-upanishad, 6).

Il Brahman è qualcosa che va al di là delle categorie del pensiero. Non è qualcosa che si può concepire, né qualcosa su cui si possa veramente riflettere o fare dei calcoli. Insomma il pensiero non può cogliere tutto. 

Volendo scendere dalle altezze dell’Universo infinito, il pensiero non può cogliere tutto neanche nella vita di tutti i giorni. Non tutto può essere calcolato o previsto. Così potresti trovarti, Leone, ad avere a che fare con qualcosa di inaspettato che ti mette alla prova. Può essere in qualsiasi campo: salute, relazioni, lavoro. Magari si tratta solo di piccole cose. In questo caso potrebbe essere una serie di piccole seccature che però rendono la vita frenetica e ti fanno venire la voglia di mollare tutto. Prima di prendere qualsiasi decisione aspetta un attimo. Già a fine mese ti senti più in armonia e puoi essere più capace di valutare la situazione. 

Mantieni alta l’attenzione con questi esercizi: 

Garuda-āsana, posizione dell’aquila. Concentrati, stabilisci i tuoi obiettivi e mantieni l’equilibrio. // 1-2 min per lato.

Ajna-kriyā. purificazione del terzo occhio. In qualsiasi posizione, in qualsiasi momento, tieni la mente rilassata e lucida. Sii consapevole del tuo stato mentale. Osserva se preferisci ruotare il pollice in senso orario o antiorario. Ripetilo più volte al giorno. // 1 min.

Concentrazione. Rilassati in una posizione meditativa. Prenditi del tempo per rilassare tutta la muscolatura. Osserva il respiro, osserva lo stato della mente. Cerca di renderti consapevole di tutte le sensazioni del corpo, in particolare quelle relative al tatto: la pressione delle gambe e delle natiche a terra; lo sfioramento dei vestiti sulle spalle e sull’addome, il calore delle mani nei punti di contatto tra loro e con le gambe; la freschezza delle parti di pelle nuda che vengono sfiorate dall’aria; ecc. Continua la caccia di sensazioni tattili. // Da 5 a 15 min. 

TEMPO TOTALE: da 8 a 20 minuti.

MANTRA del MESE: «Attenzione».

Garuda-āsana
Ajna-kriyā