fbpx
Leone

Leone

Tapas – disciplina 

«La perfezione degli organi di senso e del corpo (consegue) dalla distruzione dell’impurità meditante l’ascesi» (Yoga-sūtra, 2.43).

La parola tapas deriva dalla radice sanscrita tap che significa bruciare, divampare, splendere ed anche soffrire per un dolore e consumare col fuoco. Il fuoco, pur consumando e quindi provocando dolore, toglie ogni sporcizia, sterilizza, e inoltre plasma, dona una nuova forma, come nel caso dell’oro o del metallo. Il significato del termine, infatti, deriva probabilmente dal processo di riscaldamento ad alte temperature del materiale aurifero per bruciare tutte le scorie ed ottenerne oro puro. Con tapas si rimuovono le sporcizie del corpo e della mente, per creare un nuovo individuo, un individuo più puro. Di fatto tapas è tradotto con austerità e autodisciplina. La disciplina senza discriminazione e misura, però, rischia di bruciare e basta, per questo occorre la saggezza dello hatha-yoga per ottenere dei buoni risultati. 

Se impari a dirigere le tue energie, senza sprecarle né sfogarle in malo modo, puoi ottenere un sacco questo mese, Leone. Hai voglia  di vivere, di imparare, muoverti ,viaggiare, e con l’approssimarsi del tuo compleanno arriveranno anche le occasioni e le proposte per mettere in atto le tue idee. L’ottimismo regna e non ti lasci troppo scalfire da eventuali eventi inattesi. A fine mese questa positività ti ripagherà anche negli affetti.

Impara a controllare e dirigere le tue energie con questi esercizi: 

Makara-āsana, posizione del coccodrillo. Fermati a riflettere prima di agire per non avere dopo lacrime di coccodrillo! Rilassa tutto il corpo e calma la mente. Ti aiuterà a calmarti e schiarirti le idee. // 2 – 4 min.

Mālā-āsana, posizione della ghirlanda. Fermati un momento. Sii paziente. Rifletti.  // 1-2 min.

Concentrazione. Rilassati in una posizione meditativa. Prenditi del tempo per rilassare tutta la muscolatura. Osserva il respiro, osserva lo stato della mente. Cerca di renderti consapevole di tutte le sensazioni del corpo, in particolare quelle relative al tatto: la pressione delle gambe e delle natiche a terra; lo sfioramento dei vestiti sulle spalle e sull’addome, il calore delle mani nei punti di contatto tra loro e con le gambe; la freschezza delle parti di pelle nuda che vengono sfiorate dall’aria; ecc. Continua la caccia di sensazioni tattili. // Da 5 a 15 min. 

TEMPO TOTALE: da 8 a 21 minuti.

MANTRA del MESE: «Dirigo intelligentemente le mie energie». 

Makara-āsana
caviglie
Mala-āsana