fbpx
Cancro

Cancro

Ārya – l’uomo rispettabile 

«La decisione è che—chi nasce a un Ārya da una donna Non-Ārya può essere un Ārya come qualità; ma uno che nasce a un Non-ārya pure se da una donna Ārya sarà sempre un Non-Ārya’» (Manusmriti, 10.67).

Diciamo la verità, il Manusmirti ha fatto un sacco di danni nella storia. Le caste potevano essere una buona idea per certi aspetti, ma si sono rivelate nei fatti fonte di discriminazione e ineguaglianze. Certo è un testo di duemila anni fa. Oggi potremmo o dovremmo considerare certe credenze superate, giusto Cancro? 

Eppure i condizionamenti sociali hanno ancora un grosso peso. Oggi possiamo cambiare status sociale rispetto a quello di nascita, ma proprio per questo la lotta è persino più feroce per accaparrarsi il meglio. Quando si scava nel profondo, si trova spesso che il bisogno di prestigio sociale ha una fonte molto antica nella tua vita, la sopravvivenza certo ma più facilmente le aspettative della famiglia di origine. Dunque, Cancro, è per il piano materiale o per il tuo prestigio che ti arrabbi così tanto con gli altri quando li senti contro di te? Pensa quanto le lotte con gli altri diverrebbero senza senso se tu rinunciassi a una certa immagine di te (che magari ti è stata inculcata nell’infanzia). Magicamente potresti trovarti in una strana sintonia proprio con le stesse persone che senti nemiche.

IN PRATICA  

Upavisthakona-āsana, posizione ad angolo verso il basso

Una posizione di resa dell’io, ma con una strana apertura “dal basso”. Riesci a rilassarti in questa posizione? Provaci per due minuti ogni sera, magari poggiando la testa su un sostegno. 

Esercizio di consapevolezza

Prendi un foglio. Scrivi in una lista tutte le tue caratteristiche e i tuoi sogni. Rileggile: quanto sono vere di te? Quanto veramente tuoi i desideri? 

Mantra del mese

«Chi sono?»

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: