Ariete

Kāma – piacere  

«Nell’infanzia deve prima d’ogni altra cosa istruirsi; durante la gioventù e l’età matura si occuperà di Artha e di Kama, e in vecchiaia tenterà di conquistare Dharma, sforzandosi in tal modo di guadagnare Moksha, con cui si evita un’ulteriore trasmigrazione» (Kama-sūtra, 1.2)

Kāma si traduce più spesso come desiderio. Lo si considera responsabile dell’agire dell’uomo e del suo attaccamento al mondo, perché è il desiderio dei frutti delle proprie azioni. Più in particolare è legato al desiderio sessuale, al piacere amoroso. In questo senso è considerato un istinto di base della sopravvivenza e in quanto tale perseguibile come uno degli scopi della vita umana insieme con il benessere materiale (artha), l’esplicazione delle proprie potenzialità (dharma) e la liberazione (moksha).

Ora, è molto probabile che se stai leggendo questo oroscopo tu sia giovane o in età matura e che quindi sia per te il momento di occuparti di kāma. Ti sei mai veramente lasciato andare Ariete? Hai espresso tutto te stesso nell’intimità, nella sessualità? O ti sei invece frenato per paure di vecchie ferite, paura del rifiuto, tabù che ti porti dietro sin dall’infanzia? Hai la possibilità di ampliare questa parte di te, di metterla a nudo, di conoscere una parte di te che forse non conosci fino in fondo. Affronta le paure, passa oltre le ferite, è l’ora di esprimere le pulsioni più profonde.

IN PRATICA  

Kusuma-āsana, posizione del fiore aperto

Rimani aperto e trova il giusto equilibrio per fiorire in tutta la tua bellezza. Ricordalo ogni giorno per 30 secondi. 

Esercizio di consapevolezza

Quanto volte in un moto di affetto o di intimità ti sei frenato. Che ne dici ti provare a togliere i freni per questo mese e vedere cosa succede?  

Mantra del mese

«Om Kama devaya Vidhmahe, Pushpa vanaya Dheemahe, Thanno Kama»

 – Om fammi meditare il Dio dell’amore,  oh, Dio, che è la foresta di fiori, dammi l’intelletto superiore,e lascia che il Dio d’Amore illumini la mia mente».

(ascoltalo qui)