Cancro

Anusandhāna – pianificazione

«Lo spazio come concetto di conoscenza sviluppa la determinazione, il comportamento e l’autostima» (Triśikhibrāhma upanishad, 1.6).

Secondo alcune interpretazioni anushandhana è una funzione della citta, la mente. In particolare anusandhana è la capacità da parte di citta di portare avanti, eseguire ciò che la buddhi, l’intelletto, la parte raziocinante, ha deciso. L’aspetto interessante del verso è che l’ākāśa, lo spazio intangibile, è ciò su cui meditare per ottenere determinazione, asserzione e autostima. 

Ora, immagina il tempo come dimensione e trasporta quello spazio su un piano temporale. Ti puoi prendere del tempo, dello spazio, per pianificare la tua strategia di azione. È il momento ideale per programmare ciò che vuoi per il tuo imminente compleanno, perché sei capace di organizzarti nella maniera giusta. Hai le idee abbastanza chiare e l’animo in pace per poter cogliere il meglio dalla situazione e pianificare tenendo conto di tutti gli aspetti: i limiti e le potenzialità fisiche, i desideri materiali e quelli spirituali. Pensa: cosa vorresti fare di qui a un mese? 

IN PRATICA  

Supta vira āsana, riposo del guerriero

Il guerriero può riposare, rilassare il corpo in una posizione che sia anche benefica per gli organi, così da poter ripartire in piena forma non appena sarà il momento.    

Esercizio di consapevolezza

Pensa ai tuoi desideri e dividili in piccole parti costituenti. Ogni cosa può essere ridotta a qualcosa di più piccolo. Individua la prima parte di ognuno. Ecco un buon punto di partenza per il tuo mese.

Mantra del mese

«Pianificazione».