fbpx
Toro

Toro

Nishcitya – convinto

«Sapendo per certo che il lavoro di prārabdha manterrà questo corpo, rimani in silenzio e elimina la tua sovrapposizione con attenzione e pazienza» (Vivekachudamani, 279).

Il prārabdha è la risultante del karma passato, che ha portato alla nascita attuale. Quando questo viene risolto, non c’è più bisogno di essere e ne consegue la liberazione. L’organismo rimane vivo, ma non c’è più sovrapposizione di spirito e corpo. Gli yogin lavorano per risolvere il karma dentro di sé, così da poter ottenere la liberazione definitiva dal ciclo delle rinascite. Per tutti gli altri in ogni caso la vita stessa, insieme con le spinte dell’inconscio, conduce verso la risoluzione del karma, anche se ci mette molto più tempo, molte vite secondo gli indiani.

Ora, avendo questa certezza, puoi essere sicuro che quello che stai facendo è la scelta giusta, perché la vita o l’inconscio ti hanno portato in questa direzione. Se non è così, è il momento opportuno per cambiare rotta. Se invece è così, continua a lavorare con convinzione anche di fronte alle provocazioni o a chi cerca di sminuire il tuo operato. È un buon mese, ricco di forza fisica e creatività, devi solo essere convinto della validità di ciò che fai. 

IN PRATICA  

Virabhadra-āsana II, posizione dell’eroe Virabhadra, seconda variante

Se senti che ti manca la determinazione, pratica questo āsana ogni giorno per uno o due minuti per lato. Se invece ne hai abbastanza, ti basterà ricordarla con la posizione due o tre volte a settimana. 

Esercizio di consapevolezza

Cosa mina la tua fiducia? Quali parole, quali affermazioni? Nell’arco del mese, man mano che ti vengono in mente o che qualcuno te le dice, annotale e scrivi accanto l’esatta affermazione opposta. 

Mantra del mese

«Convinto».