Toro

 Kshama – indulgente 

«Arjava significa mantenere l’equanimità impegnandosi in azioni positive e astenendosi dalle azioni negative, kshama è la tolleranza di ciò che è piacevole o spiacevole, dhriti è la fermezza della determinazione in qualsiasi circostanza» (Sandilya Upanishad, 1.1).

È tutto l’anno che ti dai tanto da fare, Toro. Hai avuto riconoscimenti per questo e ora potresti avere anche qualche delusione. D’altronde la delusione dipende dalle aspettative e quante più ne hai costruite tanto più ti puoi sentire scoraggiato o pensare che avresti potuto far diversamente in alcune occasioni. Siccome l’energia non ti manca, prendi il lato buono di tutto questo: una riflessione sulla direzione da prendere o che hai già preso, l’aggiustamento della rotta anche solo di pochi gradi se necessario, la consapevolezza che la crescita e l’evoluzione hanno bisogno anche di errori. 

In sostanza sii indulgente con te stesso, ovvero non  darti troppe colpe e cogli soprattutto ciò che è piacevole. Non è il caso di fermarsi, hai ancora tutti i pianeti che ti spingono a crearti il futuro che vuoi, rimani determinato! 

IN PRATICA  

Adityāsana, posizione di Adity

Adity è la madre degli dei. Simboleggia l’amore, la tolleranza verso i suoi figli e quindi verso se stessi. Lavora con questa posizione per uno o due minuti ogni giorno. 

Esercizio di consapevolezza

C’è un limite sottile tra indulgenza e pigrizia. Ogni volta che decidi di prenderti un momento per te, osserva da che parte sta. 

Mantra del mese

«Indulgente»