Capricorno

Pratipad –  ricaricarsi

«Il Pratipad (il primo giorno della quindicina lunare) favorisce l’acquisizione di ricchezze (se Shrāddha viene eseguito in quel giorno. Qualunque cosa venga acquisita da lui non perisce» (Brahmanda Purana, 3.17.10).

Nell’astronomia vedica il Pratipad è il primo giorno della quindicina lunare. Secondo la tradizione certe pratiche sono proibite, ma ne sono consigliate altre tipo lo Shrāddha, la cerimonia in onore dei defunti. 

Il Pratipad è considerato un nuovo inizio, quando dalla luna nuova si va verso la luna piena e viceversa. La parola in se e per sé ha diversi significati: riprendersi, avvicinarsi, raggiungere, ripristinare, consentire, avere luogo, guadagnare o riguadagnare, recuperare, ammettere, riconoscere, considerare, diventare consapevoli, intelligenza e anche appunto inizio. 

Forse Capricorno sei ancora lì a leccarti le ferite dopo un anno, o forse degli anni, così difficili. Ebbene prenditi pure tutto il tempo necessario, questo mese non ci sarà niente a impedirtelo. Considera questo tempo come un cambio di luna, un momento in cui riparti, in cui puoi ricaricarti, recuperare. Non sforzarti di fare grandi sacrifici ora, paga omaggio piuttosto ai sacrifici che hai fatto negli ultimi anni. Ora che le grandi responsabilità si sono sistemate, ti rimane da costruire la tua vita su basi nuove, più sane, più positive. Mettiti in forma! 

IN PRATICA  

Kakini-āsana, posizione del corvo femmina

Il corvo è il veicolo di Shani, Saturno. Riposa in questa posizione, ossigena il cervello e la mente, e lascia che il corvo si porti via il peso di Saturno, che ha gravato su di te negli ultimi tre anni.     

 – Se vuoi essere guidato in questa posizione, iscritti a Patreon e pratica la lezione:La semplicità volontaria“-

Esercizio di consapevolezza 

Visualizza tutto ciò che secondo te ti renderebbe sano, in forma e sereno. Prenditi cinque minuti ogni giorno in posizione seduta per questo esercizio. 

Mantra del mese

«Shani Mantra»

Shani -Saturno – ti ha lasciato, quindi non hai più bisogno di ingraziartelo, ma ascolta e magari recita comunque questo mantra per ricordare e diventare consapevole di cosa ti ha insegnato.