fbpx
Cancro

Cancro

Quando l’ego è forte, si tende a identificarsi con esso. D’altro canto l’ego è fortemente legato allo stato della mente: se la mente ha pensieri felice, io sono felice, se la mente ha pensieri tristi io sono tristi. Per questo quando arriva qualcosa che va contro ciò che vive la mente, la si prende come un attacco al proprio ego. Ciò genera non solo inutili conflitti, ma anche stati d’ansia. Il lavoro che ti serve, Cancro, riguarda ciò che costituisce il fondamento dello yoga: la disidentificazione dal proprio ego. 

È qualcosa di estremamente difficile e non certo ottenibile in un solo mese. In un mese però si possono gettare le basi della consapevolezza: imparare a riconoscere quando un problema è oggettivo o è solo l’io a sentirsi minacciato. Non è una distinzione facile, ma è una bella sfida. Ti può aiutare una meditazione che ho pubblicato in maggio su Patreon (“La risposta dell’Io”), ma se non se su Patreon ti può aiutare anche kurma-āsana, la posizione della tartaruga, che, grazie al raccoglimento interiore, ti invita a osservare la tua stessa mente e fare chiarezza dentro di te.   

Oroscopo Cancro Giugno 2022

Se vuoi essere guidato in questa posizione, 

iscriviti a Patreon e pratica la lezione: “I livelli della consapevolezza”. 

Esercizio di consapevolezza

Ogni volta che ti senti attaccato, osserva la mente. Che emozione si genera? La puoi vedere? Se la vedi, la puoi anche gestire controllare. Se non puoi, significa che questa emozione si è già attaccata all’ego e che l’ego non ha nessuna intenzione di lasciarla andare. Puoi essere te stesso anche senza bisogno di attaccarti a questa emozione?  

Mantra del mese

«Le emozioni e l’ego sono due cose diverse».

________

NELLA FOTO: Malga Derocon,  Erbezzo (VR).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: